Collado de Lepoeder → 3.90 → Roncesvalles [Orreaga] → 2.60km → Burguete [Auritz]

Altitudine
954
To end of camino
742.70
Bar
Yes
Fermata dell’autobus
Yes
Restaurant
Yes, make a reservation when you arrive in town.

Casa Sabina è famosa per le sue cene, e vorrete mettervi in lista in anticipo. La sala è gremita di pellegrini da tutte le parti del mondo, seduti a caso a riempire i tavoli. Metà di essi stanno per iniziare da qui il loro cammino, mentre l’altra metà è appena discesa dalla montagna. Osservandoli, si distinguono chiaramente a seconda della lunghezza della loro falcata.

Non ci vuole molto per visitare l’intero paese, ma quasi ogni edificio è una sorta di tesoro.

Attaccata all’albergue c’è la Chiesa di Santa María, dove alle 20.00 vengono celebrate quotidianamente la messa e la benedizione dei pellegrini (nei weekend alle 18.00). La Real Colegiata de Santa María de Roncesvalles è un’altra cosa da non perdere, ma le reliquie e altri oggetti degni di nota sono custoditi nel Museum (il biglietto non costa molto).

La piccola Capilla de Santiago o de los Peregrinos e il Silo de Carlomagno (conosciuta anche come Capilla de Sancti Spiritus) si trovano fianco a fianco lungo la strada.

Festività

L’8 settembre di ogni anno si festeggia il Dia de la Virgen de Roncesvalles.

Storia

A Roncisvalle ebbe luogo l’epica battaglia di Carlo Magno e Rolando, che vennero sorpresi da un’imboscata (non è chiaro da parte di chi; forse dei musulmani o dei baschi). Rolando perì e nacque la leggenda riportata nel celebre poema Chanson de Roland. Secoli dopo la Chiesa sfruttò al meglio il nome e la fama di questo paese, e l’abbazia locale estese il suo controllo sulla valle e sul territorio circostante ad essa, fino a Pamplona.

Il cammino

Il cammino prosegue lungo un sentiero a ovest della strada principale (sulla vostra destra),  spingendosi in profondità nel bosco prima di tornare nuovamente verso la strada man mano che ci si avvicina a Burguete.