→ 5.40 → Frómista → 3.30km → Población de Campos

Altitudine
783
To end of camino
419.00
Bancomat
Yes
Bar
Yes
Fermata dell’autobus
Yes
Negozio di alimentari
Yes
Centro medico
Yes
Farmacia
Yes
Treno
Yes

Frómista è il paese più a sud del cammino francese, e l’epicentro delle coltivazioni di grano di tutta la Spagna. Conobbe tempi floridi e bui nei secoli, per poi stabilizzarsi con la costruzione, nel tardo XVIII secolo, dei canali. Essi costituirono una svolta per l’irrigazione delle colture e un’abbondante fonte di energia grazie ai mulini.

In centro al paese si trova la Iglesia de San Martín, che fu sottoposta a un infausto restauro nel XIX secolo. Durante i lavori, infatti, molte delle opere d’arte in essa contenute vennero rimosse per questioni di decoro. Alcuni capitelli decorati rendono comunque una visita interessante, se non addirittura divertente. Le altre due chiese, San Pedro e Santa María del Castillo, sono generalmente aperte al pubblico.

Festività

San Telmo si celebra il lunedì successivo al lunedì di Pasquetta ed è festa grande a Frómista. Se la mancate, la festa minore di San Telmillo si celebra la domenica seguente. Santiago cade il 25 luglio e la Vergine di Otero l’8 settembre.

Il venerdì è giorno di mercato.

Storia

Pedro Gonzáles Telmo, santo patrono dei marinai e protagonista dell’espressione Fuoco di Sant’Elmo, viene da Frómista.

Il cammino

Per lasciare Frómista dovrete tornare indietro di qualche passo all’incrocio principale. Non vagate alla cieca in cerca dell’uscita e se avete in mente di andarvene prima dell’alba fatevi il favore di perlustrare in anticipo le strade in cerca delle frecce. Il percorso qui segue un sentiero di ghiaino, punteggiato da frequenti “hitos gemelli”, piazzati di dove in dove per scoraggiare i veicoli fuori strada dall’invaderlo.