→ → Castilla y León / León → →

Il brusco ingresso nella provincia di León avviene con l’attraversamento del ponte sul Río Valderaduey.


León, nascosta nell’angolo più a nord-est di Castilla e León, fu fondata a partire dall’omonimo vecchio Regno. La Meseta comincia gradualmente ad esaurirsi e presto le catene montuose che segnano il confine con le Asturias e la Galicia si staglieranno vivide all’orizzonte.


Uno degli aspetti più apprezzati della León moderna sono le sue conquiste culinarie. La città è ricca di strade in fermento, dove si celebrano il buon cibo e il buon vino (e birra). I leonesi anno adottato la passione per la morcilla (salsiccia di interiora e sangue di maiale) dalla vicina Burgos, ma hanno anche perfezionato la loro tipica cecina (zampa posteriore del manzo, salata e affumicata), ora popolare anche oltre il confine. Da bere è da segnalare il vino locale Bierzo (presto camminerete attraverso il cuore delle terre da cui provengono le sue uve) e le birre artigianali i cui luppoli sono coltivati sulle terre adiacenti al fiume, risalendolo da Hospital de Órbigo. Visto il paesaggio, non c’è da sorprendersi se la birra preferita della zona è una birra di frumento chiamata Zerep. Ad Astorga potrete trovare invece un dolce soffice chiamato hojaldre, dei dolcetti lievitati detti mantecadas e una vasta gamma di tipologie di cioccolato.

Le montagne della Galicia sono spaventosamente vicine ora, e non appena lascerete Astorga inizierà l’ascesa.